Home Arte From piss to peace: arte e cultura come strumenti di partecipazione del territorio

From piss to peace: arte e cultura come strumenti di partecipazione del territorio

by Francesca Pili

Quante Napoli può contenere questa città unica per la sua molteplicità? È un formicaio di microcosmi tenuti insieme dall’energia inespressa del Vesuvio; essa implode dal sottosuolo e dai piedi sale alla testa schizzando nelle più variate forme di civiltà che fanno di questa gente, parafrasando Pasolini, l’ultima tribù destinata ad estinguersi da sé. Protagonista dell’esplosione di creatività stavolta è stato Vicoletto di San Giovanni Maggiore, con l’iniziativa From piss to peace.Il gestore del Kestè, col contributo dei volontari, hanno creato una galleria all’aperto cambiando così destinazione d’uso del vicolo, da anni adibito a bagno pubblico.

peace--01La piazza ad esso adiacente era punto primario di incontro fino a qualche hanno fa, quando l’ennesimo episodio di violenza ha trasferito il baricentro altrove.Per questo l’iniziativa della mostra ha avuto come tema “About Peace”, in solidarietà e denuncia a tutte le forme di violenza, dal bullismo di paese alle guerre internazionali, che l’Occidente continua a finanziare.

peace-04Così il 23 luglio si è inaugurata la Mostra Numero Zero che servirà alla diffusione del progetto di crowdfounding ad esso collegato affinchè Kestè Gàlerija non rimanga un episodio isolato.  I cittadini volontari si sono rimboccati le maniche per ripulire la strada e riverniciare i muri ospitanti questa felice iniziativa, la quale ha ricevuto il Patrocinio del Comune di Napoli. La partecipazione è stata aperta a tutti coloro che hanno voluto far convergere la propria bellezza (attraverso la condivisione dei personali lavori artistici) all’interno di un progetto di più ampio respiro. Seguite la pagina facebook Kestè Gàlerija, informatevi e proponetevi! Proponete! Collaborate!.

peace-07Altre realtà come Quartiere Intelligente o il Giardino Liberato di Materdei, dove gli abitanti dei rioni hanno riqualificato luoghi abbandonati al degrado, dimostrano come Napoli sia un terreno fertile per questo genere di proposte e chissà che un giorno, non si uniscano tutte insieme per diventare ancora più forti.

Insieme si può!

You may also like