Home AuthorCinzia Cicatelli Belle, materialiste e cattive. Le donne delle serie tv che amiamo odiare… e imitare!

Belle, materialiste e cattive. Le donne delle serie tv che amiamo odiare… e imitare!

by Cinzia Cicatelli

Quali sono le donne delle sierie tv che più amiamo odiare e – talvolta inconsciamente – desideriamo imitare? Semplice, provate a rispondere! In Smallville preferite la dolce Lana Lang o la determinata Lois Lane? In Sex and the City vi sentite più affini alla sognatrice Charlotte o alla più concreta Miranda? Il 90% di voi opterà  sicuramente per Lois e Miranda.

I personaggi femminili nelle serie tv rispecchiano l’attuale condizione delle donne: indipendenti, autosufficienti e materialiste, ormai più impegnate a conquistare l’ultima borsetta in serie limitata che il tanto osannato principe azzurro. È così, ci piaccia oppure no decantare la fragilità del nostro animo!

Già negli anni ’90 grazie all’emancipazione femminile, nei telefilm il gentil sesso ha sfatato tabù come il sesso e la carriera, archiviando definitivamente la donna-principessa o la donna-casalinga dei decenni precedenti. Tutte le serie tv ormai pullulano di donne disinibite e spregiudicate, pienamente consapevoli della loro sessualità e della loro intelligenza, basti pensare all’allora scandalosa Kelly di Beverly Hills, a Marissa Cooper di OC, alla puntigliosa Joey di Dawson’s Creek (giusto per citare le antesignane dei teen drama contemporanei che ormai prediligono come protagoniste delle malefiche streghe di alto borgo). Insomma, con il tramonto dei bravi ragazzi e l’ascesa dei Bad Guys brutti sporchi e cattivi, noi ragazze non potevamo che stare al passo e assistere sui nostri schermi al trionfo delle Bad Girls, regine dei complotti, dei salotti e … di scandalosi rapporti!

Ecco la mia classifica delle donne delle serie tv belle, materialiste e cattive … badate al gap generazionale e sociale dal fondo della hit alla numero 1!

5. Robin

donne delle serie tv robinGuadagna un bel quinto posto una delle protagoniste di How I Met Your Mother. Un personaggio molto realistico, che sfata il mito: “le donne amano le smancerie”. Notizie sconvolgenti per voi, cari maschietti: non tutte vogliono i fiori al primo appuntamento, le coccole dopo aver fatto sesso e l’uomo che le protegga da ogni male. Robin è forte, divertente e indipendente… tanto da fare lei la parte del macho quando sta con Ted!

4 La dottoressa Hart

zoe hart

In Hart of Dixie, Zoe è un medico di NY, esiliata nella cittadina di Bluebelle (Alabama) perché troppo fredda e distaccata verso i suoi pazienti. Una donna che cura più la sua carriera che i suoi rapporti personali e che affronta la vita con leggerezza, cercando di smantellare gli sterotipi femminili della vecchia mentalità del sud; e così non ci pensa due volte a mettere da parte i sentimenti per il good guy del paese per concedersi qualche “licenza” con il pettoruto vicino di casa!

E fa bene… nella realtà, chi farebbe diversamente?

3. Le quattro bugiarde di Pretty Little Liars

donne delle serie tv pllSul podio Hanna, Aria, Spencer ed Emily, reginette della scuola, maestre dell’arte di mentire e di scappatelle amorose e non. Le quattro adolescenti non sono certo delle sprovvedute! Aiutate dalla compianta (?) Alison ecco partecipare con estrema disinvoltura a: sotterfugi, esibizione di documenti falsi, piccoli furti, party universitari e tresche con ragazzi molto più grandi. Insomma, non proprio delle santarelline queste quattro ragazzine… anzi delle vere e proprie bitches, come le chiama A!

2. Naomi Clark

 naomi clarkLo spin off di Beverly Hills – 902010 – ci dà una panoramica variegata delle ricche teen californiane, tutte shopping, chirurgo, scandali e storielle da mille e (soprattutto) una notte! Sfavillante, ma questa volta meno realistico, il personaggio di Naomi Clark, viziata, bella quanto ricca adolescente che ne combina una più del diavolo (le sue amiche Adrianna e Silver non sono da meno e perfino l’ingenua Annie si ritrova a fare la prostituta per caso), tutto grazie alla sue manie… e alla sua infinita (beata lei) carta di credito. Eh, sarebbe bello permettersi una delle sue follie!

1. Blair Waldorf

Blair-blair-waldorf-1364820-1024-768Non so se Gossip Girl ha contagiato le adolescenti di oggi o se le adolescenti di oggi hanno ispirato Gossip Girl, certo è che anche nei pasini tira l’aria dell’Upper East Side! La reginetta bruna della serie tv è un genio di complotti e cospirazioni, che mette in atto semplicemente per riempire le sue giornate. Infantile, intelligente, viziatissima, testarda, frivola e arrivista: un condensato di qualità che spingerebbe ogni nonna a pronunciare “vade retro satana”. Eppure in tutto il telefilm non riusciamo a non tifare per lei, per il suo eterno amore (preso e lasciato con la stessa velocità con cui si cambia di abito) e per la sua forza interiore che la spinge ad affermare con orgoglio dinanzi ad ogni catastrofe “Io sono Blair Waldorf!” (e ‘sti c***i …. Sarà solo invidia la mia?).

Insomma, tutto questo per dire che le donne delle serie tv ne hanno fatta di strada dalle gonnelline maliziosamente sventolate in Happy Days… ma siamo sicure che questa strada sia davvero quella giusta? E perché se da un lato ci sentiamo di demonizzarle, non ci sono del tutto antipatiche? Non c’è niente da fare… la contraddizione è donna! 

You may also like