Home Scienze Novità Apple 2015 – iPad Pro, iPhone 6s e Apple TV
apple

Novità Apple 2015 – iPad Pro, iPhone 6s e Apple TV

by Ilario Parolisi

Nel corso della serata di ieri, la nota casa di Cupertino ha presentato tutte le novità apple 2015, tra i quali i suoi ultimi prodotti e le novità software. Il primo a fare la comparsa sul palco è stato watchOS 2, ossia il sistema operativo del famoso orologio della Casa. Con il nuovo aggiornamento sarà possibile utilizzare app native sullo smartwatch senza dover collegare questo all’iPhone. Con le nuove API si potranno sviluppare app dalle funzionalità più incredibili, una di queste è stata presentata come AIRstrip. In pratica con questa app, si potranno tenere sotto controllo tutti i parametri vitali del paziente.

airstrip
airstrip
Inoltre con un’altra app (Sense4Baby) si può anche permettere ad una donna in gravidanza di visualizzare le contrazioni e il ritmo cardiaco!
sense4baby
L’attesa non sarà neanche lunga, infatti l’aggiornamento arriverà agli utenti il 16 settembre e nella stessa data sarà rilasciato anche iOS 9. Si passa poi a presentare la star della serata: il nuovo iPad Pro.

apple ipad proCon i suoi 4 speaker laterali, 12,9” di schermo e con una risoluzione di 2732×2048 (5.6 milioni di pixel quindi molto più di un macbook pro retina) può definirsi davvero un prodotto di punta.
apple ipad proInfatti è l’iPad più potente di sempre (90% più veloce di un pc) e con una durata di 10 ore con la batteria. Sarà dotato anche di alcuni accessori come una tastiera ad aggancio magnetico.
apple ipad proMa l’accessorio che più di tutti ha fatto da protagonista è stata lei: Pencil
apple pencilQuesto pennino presenta un’innovativa tecnologia di riconoscimento della pressione, nonché di precisione di puntamento, che renderà il lavoro di grafici e scrittori davvero più facile, proprio come se si stesse lavorando con una matita su un pezzo di carta… ma molto meglio.

Ora inizia la parte più cattiva di questo articolo: faremo un confronto tra le cose presentate da Apple come innovative e le confronteremo con quello che già è presente sul mercato ormai da anni. Era il lontano 2007 quando Steve Jobs lancio l’iPhone, chiedendosi “Chi vuole un pennino?
apple pencil
Oltre questo mi sembra di ricordare che ormai è più di un anno, se non forse due che sono presenti quelli che noi conosciamo con il nome Microsoft Surface pro il cui ultimo modello è giunto alla terza versione.
apple ipad proLa cosa buffa è che Apple ha presentato con orgoglio sul proprio palco, la perfetta integrazione con i prodotti Microsoft Office… rendendo quindi sempre più piccole le distanze di questo iPad Pro al Surface Pro (sarà anche un caso per cui finiscono entrambi con Pro)
apple ipad proapple ipad pro

Ovviamente queste immagini si commentano da sole, mentre noi procediamo con altri paragoni…

Quando venne lanciato il nuovo iPhone 5, Apple dichiarò che mai avrebbe sviluppato terminali oltre i 4” per non influire sull’utilizzo del terminale ad una sola mano, criticando Samsung con i suoi Galaxy Note che in maniera ridicola presentavano anche un pennino, ma forse questo a qualcuno non interesserà mentre lo sta leggendo dai 5” del suo iphone 6 o 5,5” del 6 plus. Forse nessuno conosce il nome di i’m watch, vero?

La cosa triste che si cela dietro questo nome è che un’azienda totalmente italiana ha lanciato prima di tutti nel 2011 uno smartwatch, che si prestava a fare quello che oggi apple presenta come innovativo. Purtroppo sotto il peso della pressione fiscale e non avendo un brand forte come quello della mela, l’azienda ha dovuto chiudere e quello che posso fare qui è quello di invitarvi a vedere quanto di quel design è stato poi ripreso dalle case come samsung ed infine apple.

Ma torniamo al nostro articolo, non ci dilunghiamo in questi paragoni di parte. Dopo aver mostrato i prezzi (a partire da 800€ circa) e l’arrivo del dispositivo a novembre, sul palco la scena è cambiata presentando le novità di Apple Tv.
apple tvHardware più potente e integrazione software migliore rendono questo dispositivo unico nel suo genere. Infatti sarà possibile, da oggi, interagire con Siri (ad esempio possiamo chiedere alla nostra segretaria virtuale di mostrarci tutti i film dal più recente in poi di un determinato tema, ad esempio avventura. Oppure possiamo fare una selezione in base agli attori, tipo visualizzare solo i film in cui è protagonista Sean Connery).

Ma le novità non si fermano qui, infatti da oggi sarà possibile anche scaricare e utilizzare app come giochi e utilizzare il telecomando come un joystick e tutto questo grazie al nuovo sistema Operativo tvOS.
apple tv osLa cosa mi ha fatto ridere perché pensavo alle facce dei creatori di Nintendo Wii e Kinect di Microsoft.

Il keynote continua e si arriva alla presentazione dei nuovi iPhone 6s e 6s Plus.
apple iphone 6s plus
Praticamente identici ai predecessori nella forma, ma non nel contenuto. L’hardware risulta notevolmente migliorato, con processori più performanti e fotocamere maggiorate a 12 mpx mentre quelle frontali saranno da 5 mpx.

Ma la vera novità è quello che nei Rumors era emerso come Force Touch ma che loro lo hanno denominato 3d touch. In pratica si tratta di azioni che vanno a simulare un vero e proprio tasto destro con tanto di opzioni….ma che nella pratica android ha già lanciato da anni con il nome di Gesture XD.
apple iphone 6s apple iphone 6s plus

Sempre rimanendo in tema Android sarà possibile con un app migrare dal Robottino alla Mela. Purtroppo in Italia dovremo attendere verso la fine dell’anno per vederlo sui nostri scaffali con prezzi che ancora non si possono stimare.

Prima di salutarvi volevo fare altri paragoni questa volta prendendo di mira l’atteso iOS 9. Con questo sarà possibile sugli ipad dividere gli schermi a metà per fare due cose contemporaneamente, cosa che se ricordo bene fu introdotta da Samsung con il lancio di Samsung Galaxy S III nel 2012 e poi lanciato nel mondo apple da svilupattori di jailbreak con ios 7.1 . Sarà possibile nelle note integrare anche dei disegni… cosa che era già possibile fare con il Galaxy S II nella sua applicazione note.

Bene, ho capito mi fermo qui perché qualche ‘AppleFunBoy’ starà già storcendo il naso, ma alla luce di questi paragoni, di novità introdotte già da tempo, vi invito a chiedervi: davvero la casa di Cupertino è tanto innovativa come vuol far credere?

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.